Politica estera cenerentola di Italia. Ecco chi ha aderito all’appello “Da che parte stare”

Associazione Ilaria Alpi, 46mo Parallelo e Rete Afgana rendono note adesioni e risposte all’appello “Da che parte stare” rivolto ai candidati delle politiche 2013

La politica estera si conferma “Cenerentola”  d’Italia nelle intenzioni della maggioranza dei partiti e candidati italiani con rarissime eccezioni. Non suscita grande interesse di programma né l’attenzione riservata ad altri temi. E’ quanto emerge dalle risposte postate dai candidati o dai leadar di partito che hanno risposto all’appello “Da che parte stare: undici domande sulla politica estera dell’Italia” lanciato un mese fa da tre associazioni della società civile italiana: Afgana, un network della società civile dedicato all’Afghanistan, l’Associazione Italia Alpi attiva sul fronte della lotta alle mafie che uccisero la giornalista Rai e il suo operatore, e 46mo Parallelo, una redazione diffusa che da quattro anni pubblica l’Atlante delle guerre dei conflitti nel mondo.

Alle undici domande (dagli F-35 alla politica mediterranea, dall’Onu alla lotta ai trafficanti di armi e di persone) hanno risposto solo 10 candidati, tra cui un segretario di partito, e un circolo di partito. Prevalgono le risposte a sinistra ( 6 di Rivoluzione civile e  3 di Sel). Assente il Pd e l’intero centro e centro destra con un’unica eccezione:  Fabio Pipinato, candidato in Trentino Alto Adige per “Scelta civica con MONTI per l’Italia”. Quest’ultimo ha risposto di non e aderire con un si a molte delle domande ma ha voluto sottolineare il suo impegno legislativo futuro nel “rispetto” di chi non la pensa come lui. La sinistra ha invece accolto l’appello con grande favore argomentando tutte le risposte ma con una grande eccezione, l’assenza totale del Pd.

Per la lista che fa capo a Antonio Ingroia hanno risposto: Carla Cernigoi, candidata per Rivoluzione civile alla Camera nella regione Friuli Venezia Giulia, Mario Galasso, candidato al Senato, Barbara Mangiapane, candidata alla Camera, Paolo Ferrero, segretario nazionale di Rifondazione comunista, candidato di Rivoluzione civile (Piemonte 1, Lombardia 2, Sicilia 1) e Flavio Lotti (tra i primi ad aderire all’appello), candidato nella lista Rivoluzione Civile alla Camera in Toscana, Pasquale Indulgenza candidato in Liguria.

Per Sel le risposte sono state di  Giulio Marcon (il primo a rispondere),  candidato di Sinistra Ecologia Libertà alla Camera nel collegio Veneto II, Gennaro Migliore, responsabile esteri di Sinistra Ecologia e Libertà, Pasquale Pugliese, candidato indipendente in Sinistra Ecologia e Libertà, Emilia Romagna, Camera e il Circolo SEL Ilaria Alpi-Miran Hrovatin Forlimpopoli.Bertinoro (FC).

Importante l’adesione di associazioni e cittadini all’appello che si può leggere sul sito dell’Associazione  Italia Alpi: http://www.ilariaalpi.it/?p=5071

Le risposte si leggono invece sul sito di Afgana: http://www.afgana.org/showart.php?id=828&rubrica=228

L’appello sul sito di 46 Parallelo: http://www.atlanteguerre.it/da-che-parte-stare-11-domande-ai-candidati-sulla-politica-estera/