Quando l’informazione corre in rete


“Quando l’informazione corre in rete”

PREMIO GIORNALISTICO TELEVISIVO ILARIA ALPI – A RICCIONE DIBATTITO SUL GIORNALISMO ON LINE DAL TITOLO NET, SAT TV. L’INFORMAZIONE NELL’ERA DIGITALE. INTERAZIONE O SCONTRO? INTERVENGONO I GIORNALISTI MAURIZIO TORREALTA(RAGGIO VERDE), CARLO OTTAVIANO (IL NUOVO), ANTONIA MORO ( MEDIAMENTE) E LO SCRITTORE ENRICO PULCINI.
“Net, sat tv. L’informazione nell’era digitale. Interazione o scontro?”. Questo il titolo del dibattito sul giornalismo on line che si svolgerà martedì 20 marzo dalle 10 presso il Teatro del Mare di Riccione.
Organizzato dal Premio Giornalistico Televisivo Ilaria Alpi in collaborazione con il Liceo Scientifico Volta di Riccione il dibattito ha come obiettivo quello di mettere a confronto le opinioni di giornalisti ed esperti su quale sia il ruolo dell’informazione in rete e via satellite.
Ad affrontare la platea composta da oltre 200 studenti sono stati chiamati Maurizio Torrealta, giornalista de Il Raggio Verde; Carlo Ottaviano, caporedattore de “Il Nuovo Tg”; Antonia Moro della redazione di Mediamente (Rai) ed Enrico Pulcini giornalista ed esperto di giornalismo on line, autore di due saggi sull’informazione in rete :(Giornalismo su Internet e Dopo Internet).
Modera il dibattito Gianluca Angelini, giornalista Ansa.
Un incontro quello del 20 marzo che vuole mettere a confronto il mondo della scuola con quello dell’informazione.
Partendo dal presupposto che i maggiori fruitori di internet sono i giovani, il Premio Ilaria Alpi ha voluto dare la possibilità ai giovani riccionesi di capire cosa sia l’informazione on line e dove stia andando.
L’informazione online è infatti un fenomeno che sta cambiando il mondo dell’editoria mondiale e, di conseguenza, il modo di produrre e di fruire il giornalismo. Ecco, che stimolati da una recente puntata di Mediamente dal titolo “L’informazione corre in rete” gli studenti del Liceo Volta di Riccione porgeranno domande ai giornalisti e cercheranno di capire dove sta andando questo tipo d’informazione.
Non trascurando anche l’informazione che passa attraverso i canali televisivi satellitari.
Fin dalla sua prima edizione, svoltasi nel 1995 i promotori del Premio (Comune di Riccione, Regione Emilia Romagna, Provincia di Rimini e Comunità Aperta) in collaborazione con l’Osservatorio Ilaria Alpi di Riccione organizzano iniziative e avvenimenti collaterali. Fra questi grande attenzione viene riservata all’appuntamento con i giovani del Liceo Volta di Riccione, questo per avvicinare gli studenti al mondo del giornalismo.
Da sette anni, infatti il Premio intitolato alla giornalista del tg3 uccisa nel 1994 a Mogadiscio dedica la giornata del 20 marzo, anniversario della morte di Ilaria, ad un incontro di riflessione e sensibilizzazione sul giornalismo, mestiere che la giornalista del tg3 aveva svolto con passione e dedizione.