Il Caso Ilaria Alpi al “Salotto delle 6″ di Viterbo. Con Mariangela Gritta Grainer e Stefano Massini

Il Caso Ilaria Alpi al centro del terzo appuntamento del Salotto delle Sei, la kermesse culturale di Viterbo.

Oggi a Viterbo, alle 18 l’attenzione si posa sul caso Ilaria Alpi, uccisa a Mogadiscio nel 1994 assieme al suo operatore Miran Hrovatin, mentre seguivano la guerra civile in Somalia e un traffico di armi e di rifiuti tossici illegali.

A parlarne al Salotto delle 6 due personaggi che hanno affrontato, e continuano ad affrontare, questo ennesimo mistero italiano: il regista e autore teatrale Stefano Massini e Mariangela Gritta Grainer, portavoce dell’Associazione Ilaria Alpi.

Massini, tra i nuovi autori più brillanti del teatro italiano, vincitore del Premio Pier Vittorio Tondelli, ha da poco pubblicato il monologo “Lo schifo. Omicidio non casuale di Ilaria Alpi nella nostra ventunesima regione” (Promo Music Corvino Meda Editore), una narrazione dal vero, immediata e autoptica, a metà fra l’inchiesta e il romanzo, il racconto della tremenda semplicità con cui la Somalia rivela i suoi segreti nascosti. Il testo di Massini è stato letto di recente durante l’ultima edizione del Premio Ilaria Alpi a Riccione, dall’attrice Isabella Ragonese in una performance unica.

Mariangela Gritta Grainer, ex parlamentare diessina, ha fatto parte della Commissione bicamerale d’inchiesta che ha indagato sulla cosiddetta “malacooperazione”, che individuò per prima le strette connessioni esistenti tra l’assassinio di Alpi e Hrovatin e i traffici illeciti tra l’Italia e la Somalia. È autrice, con Luciana e Giorgio Alpi, e col giornalista Maurizio Torrealta, di “L’esecuzione, inchiesta sulla morte di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin”, e sempre sul caso Alpi ha collaborato ai volumi “Giornalismie mafie” e “Carte False”.

L’appuntamento col Salotto delle 6 è oggi per venerdì 26 ottobre alle ore 18 presso la Sala Conferenze della Biblioteca Consorziale di Viterbo, in viale Trento 18.