Somalia, attacchi Usa contro basi islamiche

Raid di elicotteri e commando nel Sud a caccia di terroristi Somalia, attacchi Usa contro basi islamiche Azione degli americani contro i miliziani delle Corti islamiche. Secondo le fonti del governo provvisorio ci sarebbero molte vittime


MOGADISCIO – Un commando americano con elicotteri da combattimento e sostenuto da un AC 130, un aereo da trasporto armato con cannoncini, ha attaccato le posizioni dei fondamentalisti islamici nel sud della Somalia, vicino Ras Chiamboni. Obbiettivo dell’operazione catturare i presunti terroristi di Al Qaeda che – secondo i servizi segreti di Washington – avrebbero trovato asilo nell’ex colonia italiana e sarebbero fuggiti da Mogadiscio prima dell’arrivo delle forze etiopiche assieme ai miliziani delle Corti Islamiche somale. Non si sa se l’operazione sia riuscita. Fonti di intelligence in Somalia non escludono che truppe americane aviotrasportate siano scese sul terreno, siano ancora operative alla ricerca dei terroristi e si muovano assieme a governativi somali e truppe etiopiche. Peraltro da parte del Pentagono sono giunti apprezzamenti assai positivi sulla collaborazione che gli Stati Uniti hanno trovato tra i somali e gli etiopi.