Al Qaeda incita i miliziani contro le truppe etiopi

SOMALIA: AL QAEDA INCITA MILIZIANI CONTRO TRUPPE ETIOPI

La Somalia diventa sempre piu’ terreno di scontro tra gli Stati Uniti e il terrorismo internazionale. Al Qaeda ha di nuovo lanciato un messaggio alle Corti islamiche per capovolgere le sorti del conflitto che vede il governo transitorio e l’Etiopia prevalere sulle Corti islamiche in rotta. In una registrazione audio piazzata su Internet, il vice di Osama bin Laden, Ayman al-Zawahiri, ha esortato i miliziani islamisti a "tendere, agguati, minare, compiere raid e condurre campagne di martirio per cacciare via" i soldati etiopici dal Paese. "Come e’ gia’ accaduto in Iraq e in Afghanistan, quando la potenza piu’ forte del mondo e’ stata sconfitta dai mujahedin diretti in paradiso, cosi’ i suoi schiavi saranno vinti nelle terre musulmane di Somalia", ha continuato il medico egiziano. Washington, oltre a sostenere l’Etiopia nella caccia ai leader delle Corti islamiche in fuga dal Paese, si appresta a varare una strategia di intervento umanitario. Il Segretario di Stato, Condoleezza Rice ha annunciato che gli Stati Uniti hanno stanziato 16,5 milioni di dollari per aiutare i rifugiati somali che l’Onu stima in un numero compreso tra i 50.000 e i 60.000. Le risorse stanziate, destinate in gran parte Programma alimentare mondiale, serviranno gli oltre 18.000 somali fuggiti dai villaggi negli ultimi giorni, ha precisato Rice.