Categoria: Somalia

L’intento è dei più semplici e allo stesso momento dei più complessi: cercare di monitorare gli avvenimenti che interessano la vita sociale e politica di un paese in guerra.

La Somalia porta sulle spalle un fardello fatto di 14 anni di guerra civile, che ha ucciso 300 mila persone e sfollato milioni e milioni di vittime incolpevoli di un conflitto la quale logica è il perseguimento degli interessi economici di alcuni.

Alcuni contro milioni, alcuni contro tante vite spezzate, tante esistenze degradate, che soffrono la quotidianità di una guerra che non li interessa da vicino ma ne condiziona la vita e ne determina la morte.

Quattordici Conferenze di Pace, in altrettanti anni di guerra civile, hanno prodotto un Governo di Transizione, insediato a Jowhar, che può contare su un esercito e un corpo di Polizia composta da 1500 elementi.

Mentre si attende che un governo stabile possa nascere nella storica capitale di Mogadiscio, in Somalia, si vive una sorta di “pace armata”, mentre la stessa Mogadiscio è nelle mani degli estremisti islamici e dei superstiti signori della guerra.

L’obiettivo di questa nuova sezione è quella di fare costantemente il punto della situazione, cercando di fornire, di volta in volta, gli strumenti necessari per comprendere la condizione di un paese dimenticato, un popolo dimenticato, di una guerra dimenticata.

Inaugurano la sezione quattro articoli di Angelo Ferrari, giornalista di AGI e dell’Europa
.

Conferenza rinviata a sabato

lavori della Conferenza per la riconciliazione nazionale sono ripresi oggi a Mogadiscio per quattro ore, prima di essere rinviati a sabato prossimo. Poche ore prima, scontri scoppiati al mercato Bakara tra miliziani e soldati somali hanno causato la morte di…

La Somalia dimenticata

Si apre l’attesa conferenza nazionale di Mogadiscio indetta dal governo somalo, ma alla conferenza arrivano in pochi visto che la capitale somala è terreno di battaglia e che le stessi sedi del governo sono da giorni prese di mira a…

Si apre oggi, tra mille incognite, la conferenza di pace a Mogadiscio

Senza delegati, senza rappresentanti internazionali, senza sicurezza e, molto probabilmente, senza speranze. La conferenza di pace somala, che si apre di fatto oggi nella capitale Mogadiscio, nasce tra i peggiori auspici. Numerosi clan si lamentano per essere stati esclusi dall’organizzazione…

A rischio la catena di rifornimento alimentari in Somalia

World Food Programme News Appello del PAM: A rischio la catena di rifornimento alimentari in Somalia mentre crescono i bisogni Anche l’Italia è fortemente impegnata in Somalia   Il Programma Alimentare delle Nazioni Unite (PAM) oggi ha lanciato un appello…

ONU:un milione di sfollati a rischio di fame

Un milione di sfollati somali, sfuggiti al conflitto in corso a Mogadiscio, ha immediato bisogno di aiuti alimentari per il rischio di esaurimento delle riserve entro ottobre. Lo ha detto in un comunicato il World Food Program (Wfp), l’agenzia dell’Onu…